Due giorni di festa e sapori. Ad Acicastello, il 27 e 28 giugno, va in scena la “IV Sagra della masculina” Venite a provare le sadre a beccafico, la fritturina, la buonissima pasta con i masculini. Vi aspettiamo venerdì 27 con l’esibizione live dei “DUE PERCENTO” e sabato 28 con la proiezione della partita della nazionale su megaschermo. In occasione della sagra, tra una pietanza e l’altra potrete visitare gli stand del mercatino artigianale che si svolgerà per l’occasione.

Due giorni di festa e sapori.
Ad Acicastello, il 27 e 28 giugno, va in scena la “IV Sagra della masculina
Venite a provare le sadre a beccafico, la fritturina, la buonissima pasta con i masculini.
Vi aspettiamo venerdì 27 con l’esibizione live dei “DUE PERCENTO” e sabato 28 con la proiezione della partita della nazionale su megaschermo.
In occasione della sagra, tra una pietanza e l’altra potrete visitare gli stand del mercatino artigianale che si svolgerà per l’occasione.

Mercatino di Natale 2013

Mercatino di Natale 2013

Mercatino di Natale 2013

Mercatino di Natale 2013

Mercatino di Natale 2013

Mercatino di Natale 2013

creattiva:

SAB 21 dicembre:
Ore 10:30: apertura del “Mercatino di Natale 2013” con l’arrivo dello zampognaro per girare insieme le vie di Acicastello e annunciare l’inizio dell’evento natalizio.
La mattinata sarà allietata dai fantastici ragazzi di TRIBù CREATIVA…Si colora con la tempera su cartoni, si suona con bottiglie di plastica, si fa yoga e si balla. 
Ore 12.00: Caccia al tesoro bambino/adulto. 
Venite con i vostri piccoli (0/12 anni)… parteciperete ad una caccia al tesoro tra le vie di Acicastello! 
I vincitori verranno premiati!!!
DOM 22 dicembre:
Una divertente mattinata da passare con noi e TRIBù CREATIVA… giochi e tanto divertimento!
Ore 17.00: Una chicca per tutti i golosi e non… una squisita CIOCCOLATA CALDA per tutti i presenti!!!
Ore 19.30: La serata sarà allietata dai canti natalizi della CORALE “CLAUDIO MONTEVERDI” di Acicastello, per trasmettere la vera atmosfera del Natale.
LUN 23 dicembre:
Ore 16:30 Venite tutti ad addobbare il nostro ALBERO DI NATALE…. portate un addobbo da casa per un Natale all’insegna del riutilizzo e faremo insieme la letterina a Babbo Natale!
Il pomeriggio sarà allietato da una fantastica degustazione dell’OLIO BIOLOGICO dell’AZIENDA AGRICOLA MOSCHETTO – MONTEARSO, un’olio DOP dalle pregiate qualità organolettiche (http://www.oliomoschetto.com)
MAR 24 dicembre:
Ore 12.00: Cosa c’è di più bello che ricevere calorosi abbracci da BABBO NATALE???
E allora… aspettiamolo insieme… arriverà con tante caramelle e cioccolatini per tutti i presenti!!!
GIOVEDì 26 dicembre:
La mattinata sarà allietata dai fantastici ragazzi di TRIBù CREATIVA. 
Ore 11.00: Degustazione a cura dell’Azienda Biologica Gandolfo Emanuele di LICODIA EUBEA che ci terrà compagnia con i suoi prodotti genuini per l’intera giornata.
Ore 17.00:In un clima cosi bello ritroviamoci tutti insieme a fare merenda con prodotti geniuini.
Continuiamo il pomeriggio con una divertente TOMBOLA con premi per grandi e piccini. 
VEN 27 dicembre:
0re 17.30:La più brava cake designer Marzia Caruso ci stupirà con la preparazione di una torta a tema natalizio…e poi sarete tutti invitati a gustare la sua fantastica creazione!!!
SAB 28 dicembre:
Ore 11:00 degustazione di prodotti tipici a cura dell’AZIENDA AGRICOLA BIOLOGICA MICRORIZZATA POGGIO ROSSO (www.agrobiopoggiorosso.com) Ore 12.30:Venite in piazza divertimento assicurato tra giocolieri e sbandieratori.
Ore 18.00:Il pomeriggio tombola di beneficenza… il ricavato sarà devoluto all’A.I.R.C.
DOM 29 dicembre:
Una divertente mattinata da passare con noi e HULA HOP animazione… giochi, palloncini e tanto divertimento! Vi aspetta Peppa Pig per una bella foto ricordo!!! Ore 12.00 Francesca Colella e Le Perle del Nilo ci intratterranno con delle splendite coreografie.Nel pomeriggio festa di chiusura del mercatino, brinderemo insieme per augurarci un felice anno nuovo e continueremo la serata con balli di gruppo e musica.E per l’intera giornata una deliziosa degustazione dei prodotti dell’azienda Prodotti Bio Sicilia (https://www.facebook.com/prodotti.bio.sicilia).
PER L’OCCASIONE LA PIAZZA MAJORANA SARA’ ABBELLITA DA STELLE DI NATALE OFFERTE AMICHEVOLMENTE DA “VIVAI ETNA” 
Via A. Gramsci, 192 - Gravina, Catania 95030http://www.vivai-etna.it/

creattiva:

SAB 21 dicembre:

Ore 10:30: apertura del “Mercatino di Natale 2013” con l’arrivo dello zampognaro per girare insieme le vie di Acicastello e annunciare l’inizio dell’evento natalizio.

La mattinata sarà allietata dai fantastici ragazzi di TRIBù CREATIVA…Si colora con la tempera su cartoni, si suona con bottiglie di plastica, si fa yoga e si balla.

Ore 12.00: Caccia al tesoro bambino/adulto.

Venite con i vostri piccoli (0/12 anni)… parteciperete ad una caccia al tesoro tra le vie di Acicastello!

I vincitori verranno premiati!!!

DOM 22 dicembre:

Una divertente mattinata da passare con noi e TRIBù CREATIVA… giochi e tanto divertimento!

Ore 17.00: Una chicca per tutti i golosi e non… una squisita CIOCCOLATA CALDA per tutti i presenti!!!

Ore 19.30: La serata sarà allietata dai canti natalizi della CORALE “CLAUDIO MONTEVERDI” di Acicastello, per trasmettere la vera atmosfera del Natale.

LUN 23 dicembre:

Ore 16:30 Venite tutti ad addobbare il nostro ALBERO DI NATALE…. portate un addobbo da casa per un Natale all’insegna del riutilizzo e faremo insieme la letterina a Babbo Natale!

Il pomeriggio sarà allietato da una fantastica degustazione dell’OLIO BIOLOGICO dell’AZIENDA AGRICOLA MOSCHETTO – MONTEARSO, un’olio DOP dalle pregiate qualità organolettiche (http://www.oliomoschetto.com)

MAR 24 dicembre:

Ore 12.00: Cosa c’è di più bello che ricevere calorosi abbracci da BABBO NATALE???

E allora… aspettiamolo insieme… arriverà con tante caramelle e cioccolatini per tutti i presenti!!!

GIOVEDì 26 dicembre:

La mattinata sarà allietata dai fantastici ragazzi di TRIBù CREATIVA.

Ore 11.00: Degustazione a cura dell’Azienda Biologica Gandolfo Emanuele di LICODIA EUBEA che ci terrà compagnia con i suoi prodotti genuini per l’intera giornata.

Ore 17.00:In un clima cosi bello ritroviamoci tutti insieme a fare merenda con prodotti geniuini.

Continuiamo il pomeriggio con una divertente TOMBOLA con premi per grandi e piccini.

VEN 27 dicembre:

0re 17.30:La più brava cake designer Marzia Caruso ci stupirà con la preparazione di una torta a tema natalizio…e poi sarete tutti invitati a gustare la sua fantastica creazione!!!

SAB 28 dicembre:

Ore 11:00 degustazione di prodotti tipici a cura dell’AZIENDA AGRICOLA BIOLOGICA MICRORIZZATA POGGIO ROSSO (www.agrobiopoggiorosso.com) Ore 12.30:Venite in piazza divertimento assicurato tra giocolieri e sbandieratori.

Ore 18.00:Il pomeriggio tombola di beneficenza… il ricavato sarà devoluto all’A.I.R.C.

DOM 29 dicembre:

Una divertente mattinata da passare con noi e HULA HOP animazione… giochi, palloncini e tanto divertimento! Vi aspetta Peppa Pig per una bella foto ricordo!!!
Ore 12.00 Francesca Colella e Le Perle del Nilo ci intratterranno con delle splendite coreografie.
Nel pomeriggio festa di chiusura del mercatino, brinderemo insieme per augurarci un felice anno nuovo e continueremo la serata con balli di gruppo e musica.
E per l’intera giornata una deliziosa degustazione dei prodotti dell’azienda Prodotti Bio Sicilia (https://www.facebook.com/prodotti.bio.sicilia).

PER L’OCCASIONE LA PIAZZA MAJORANA SARA’ ABBELLITA DA STELLE DI NATALE OFFERTE AMICHEVOLMENTE DA “VIVAI ETNA” 

Via A. Gramsci, 192 - Gravina, Catania 95030
http://www.vivai-etna.it/
SAB 21 dicembre:
Ore 10:30: apertura del “Mercatino di Natale 2013” con l’arrivo dello zampognaro per girare insieme le vie di Acicastello e annunciare l’inizio dell’evento natalizio.
La mattinata sarà allietata dai fantastici ragazzi di TRIBù CREATIVA…Si colora con la tempera su cartoni, si suona con bottiglie di plastica, si fa yoga e si balla. 
Ore 12.00: Caccia al tesoro bambino/adulto. 
Venite con i vostri piccoli (0/12 anni)… parteciperete ad una caccia al tesoro tra le vie di Acicastello! 
I vincitori verranno premiati!!!
DOM 22 dicembre:
Una divertente mattinata da passare con noi e TRIBù CREATIVA… giochi e tanto divertimento!
Ore 17.00: Una chicca per tutti i golosi e non… una squisita CIOCCOLATA CALDA per tutti i presenti!!!
Ore 19.30: La serata sarà allietata dai canti natalizi della CORALE “CLAUDIO MONTEVERDI” di Acicastello, per trasmettere la vera atmosfera del Natale.
LUN 23 dicembre:
Ore 16:30 Venite tutti ad addobbare il nostro ALBERO DI NATALE…. portate un addobbo da casa per un Natale all’insegna del riutilizzo e faremo insieme la letterina a Babbo Natale!
Il pomeriggio sarà allietato da una fantastica degustazione dell’OLIO BIOLOGICO dell’AZIENDA AGRICOLA MOSCHETTO – MONTEARSO, un’olio DOP dalle pregiate qualità organolettiche (http://www.oliomoschetto.com)
MAR 24 dicembre:
Ore 12.00: Cosa c’è di più bello che ricevere calorosi abbracci da BABBO NATALE???
E allora… aspettiamolo insieme… arriverà con tante caramelle e cioccolatini per tutti i presenti!!!
GIOVEDì 26 dicembre:
La mattinata sarà allietata dai fantastici ragazzi di TRIBù CREATIVA. 
Ore 11.00: Degustazione a cura dell’Azienda Biologica Gandolfo Emanuele di LICODIA EUBEA che ci terrà compagnia con i suoi prodotti genuini per l’intera giornata.
Ore 17.00:In un clima cosi bello ritroviamoci tutti insieme a fare merenda con prodotti geniuini.
Continuiamo il pomeriggio con una divertente TOMBOLA con premi per grandi e piccini. 
VEN 27 dicembre:
0re 17.30:La più brava cake designer Marzia Caruso ci stupirà con la preparazione di una torta a tema natalizio…e poi sarete tutti invitati a gustare la sua fantastica creazione!!!
SAB 28 dicembre:
Ore 11:00 degustazione di prodotti tipici a cura dell’AZIENDA AGRICOLA BIOLOGICA MICRORIZZATA POGGIO ROSSO (www.agrobiopoggiorosso.com) Ore 12.30:Venite in piazza divertimento assicurato tra giocolieri e sbandieratori.
Ore 18.00:Il pomeriggio tombola di beneficenza… il ricavato sarà devoluto all’A.I.R.C.
DOM 29 dicembre:
Una divertente mattinata da passare con noi e HULA HOP animazione… giochi, palloncini e tanto divertimento! Vi aspetta Peppa Pig per una bella foto ricordo!!! Ore 12.00 Francesca Colella e Le Perle del Nilo ci intratterranno con delle splendite coreografie.Nel pomeriggio festa di chiusura del mercatino, brinderemo insieme per augurarci un felice anno nuovo e continueremo la serata con balli di gruppo e musica.E per l’intera giornata una deliziosa degustazione dei prodotti dell’azienda Prodotti Bio Sicilia (https://www.facebook.com/prodotti.bio.sicilia).
PER L’OCCASIONE LA PIAZZA MAJORANA SARA’ ABBELLITA DA STELLE DI NATALE OFFERTE AMICHEVOLMENTE DA “VIVAI ETNA” 
Via A. Gramsci, 192 - Gravina, Catania 95030http://www.vivai-etna.it/

SAB 21 dicembre:

Ore 10:30: apertura del “Mercatino di Natale 2013” con l’arrivo dello zampognaro per girare insieme le vie di Acicastello e annunciare l’inizio dell’evento natalizio.

La mattinata sarà allietata dai fantastici ragazzi di TRIBù CREATIVA…Si colora con la tempera su cartoni, si suona con bottiglie di plastica, si fa yoga e si balla.

Ore 12.00: Caccia al tesoro bambino/adulto.

Venite con i vostri piccoli (0/12 anni)… parteciperete ad una caccia al tesoro tra le vie di Acicastello!

I vincitori verranno premiati!!!

DOM 22 dicembre:

Una divertente mattinata da passare con noi e TRIBù CREATIVA… giochi e tanto divertimento!

Ore 17.00: Una chicca per tutti i golosi e non… una squisita CIOCCOLATA CALDA per tutti i presenti!!!

Ore 19.30: La serata sarà allietata dai canti natalizi della CORALE “CLAUDIO MONTEVERDI” di Acicastello, per trasmettere la vera atmosfera del Natale.

LUN 23 dicembre:

Ore 16:30 Venite tutti ad addobbare il nostro ALBERO DI NATALE…. portate un addobbo da casa per un Natale all’insegna del riutilizzo e faremo insieme la letterina a Babbo Natale!

Il pomeriggio sarà allietato da una fantastica degustazione dell’OLIO BIOLOGICO dell’AZIENDA AGRICOLA MOSCHETTO – MONTEARSO, un’olio DOP dalle pregiate qualità organolettiche (http://www.oliomoschetto.com)

MAR 24 dicembre:

Ore 12.00: Cosa c’è di più bello che ricevere calorosi abbracci da BABBO NATALE???

E allora… aspettiamolo insieme… arriverà con tante caramelle e cioccolatini per tutti i presenti!!!

GIOVEDì 26 dicembre:

La mattinata sarà allietata dai fantastici ragazzi di TRIBù CREATIVA.

Ore 11.00: Degustazione a cura dell’Azienda Biologica Gandolfo Emanuele di LICODIA EUBEA che ci terrà compagnia con i suoi prodotti genuini per l’intera giornata.

Ore 17.00:In un clima cosi bello ritroviamoci tutti insieme a fare merenda con prodotti geniuini.

Continuiamo il pomeriggio con una divertente TOMBOLA con premi per grandi e piccini.

VEN 27 dicembre:

0re 17.30:La più brava cake designer Marzia Caruso ci stupirà con la preparazione di una torta a tema natalizio…e poi sarete tutti invitati a gustare la sua fantastica creazione!!!

SAB 28 dicembre:

Ore 11:00 degustazione di prodotti tipici a cura dell’AZIENDA AGRICOLA BIOLOGICA MICRORIZZATA POGGIO ROSSO (www.agrobiopoggiorosso.com) Ore 12.30:Venite in piazza divertimento assicurato tra giocolieri e sbandieratori.

Ore 18.00:Il pomeriggio tombola di beneficenza… il ricavato sarà devoluto all’A.I.R.C.

DOM 29 dicembre:

Una divertente mattinata da passare con noi e HULA HOP animazione… giochi, palloncini e tanto divertimento! Vi aspetta Peppa Pig per una bella foto ricordo!!!
Ore 12.00 Francesca Colella e Le Perle del Nilo ci intratterranno con delle splendite coreografie.
Nel pomeriggio festa di chiusura del mercatino, brinderemo insieme per augurarci un felice anno nuovo e continueremo la serata con balli di gruppo e musica.
E per l’intera giornata una deliziosa degustazione dei prodotti dell’azienda Prodotti Bio Sicilia (https://www.facebook.com/prodotti.bio.sicilia).

PER L’OCCASIONE LA PIAZZA MAJORANA SARA’ ABBELLITA DA STELLE DI NATALE OFFERTE AMICHEVOLMENTE DA “VIVAI ETNA” 

Via A. Gramsci, 192 - Gravina, Catania 95030
http://www.vivai-etna.it/

MERCATINO DI NATALE 2013

L’ASSOCIAZIONE CULTURALE CREATTIVA CON IL PATROCINIO DEL COMUNE DI ACICASTELLO è LIETA DI INVITARVI ALL’EVENTO: “MERCATINO DI NATALE 2013”. L’EVENTO SI SVOLGERà DAL 21 AL 29 DICEMBRE IN PIAZZA MAJORANA AD ACICASTELLO (CT). LA PIAZZA PER QUESTO EVENTO SI TRASFORMERà IN SPAZIO ESPOSITIVO PER ARTIGIANI LOCALI, IL TUTTO INCORNICIATO DA MUSICA E ATTIVITà RICREATIVE PER PICCOLI E GRANDI! UN’ATMOSFERA UNICA PER UN NATALE CON I FIOCCHI!
CHIUNQUE VOLESSE PARTECIPARE NON ESITI A CONTATTARCI!!!
INFO E MODULISTICA 3477350823 - 3406982829
MAIL: info@creattiva-acicastello.com oppure antoniomariabonaccorso@hotmail.it

LA PRESENTAZIONE DEL FUMETTO - GUARDA I VIDEO
PAGINA UFFICIALE SU FACEBOOK

La Presa del Castello: dalla rappresentazione teatrale al fumetto
di Antonio Maresca
Molti si ricorderanno che una volta c’era un appuntamento imperdibile nelle estati castellesi: la presa del castello. La rappresentazione racconta la vittoria da parte di Re Martino ai danni d’Artale d’Alagona. Lo spettacolo iniziava, quando, squilli di trombe e rulli di tamburo annunziavano l’arrivo degli eserciti. I soldati sfilavano per alcune vie del paese, fino ad incontrarsi sotto il maniero. La piazza Castello si trasformava in uno spettacolare campo di battaglia, con tanto di cavalieri al cavallo. Alla fine delle ostilità, il castello assediato era “incendiato”. La spettacolarità della rappresentazione era un’ottima attrazione per i turisti, senza trascurare il valore culturale dell’evento, che recuperava un’antica tradizione culturale. Nel 1997 anche gli atleti delle Universiadi, ebbero modo di godere di uno spettacolo unico nel suo genere. La storia prende spunto da fatti che accaddero in Sicilia alla fine del XIV secolo. Re Martino il giovane diventa sovrano della Sicilia, una volta sposatosi con Maria D’Aragona. Alcuni nobili Siciliani insorgono contro il sovrano, reclamando la propria indipendenza. Tra questi c’è Artale II d’Alagona signore di Catania e delle terre e d’Aci, con influenze in buona parte della Sicilia orientale. Re Martino riesce a piegare tutti gli oppositori, tranne Artale, ma costringe quest’ultimo a rifuggiarsi nella rupe castellese. E proprio da quest’assedio, iniziato nel giugno del 1393, che inizia la storia. Artale resisterà a lungo. Tra battaglie e contrattazioni varie, solo nel 1396, Re Martino riuscirà a conquistare il maniero, e ad avere la meglio sul proprio avversario. L’opera è stata scritta da Enrico Blanco che ha tratto spunto da un libretto del 1821, quasi omonimo nel titolo, attribuito al vicario castellese, don Mauro Nicolosi. Da molte estati la presa del castello non è più organizzata. I castellesi, ogni bella stagione, sperano, purtroppo invano, di sentire trombe e tamburi che annuncino l’arrivo degli eserciti per immergersi in un’ atmosfera tipicamente medievale. Non mancano certo le persone né la volontà per allestire lo spettacolo, ma l’amministrazione comunale non ha le opportune risorse economiche. L’associazione culturale CreAttiva ha sempre pensato di far rivivere la battaglia tra Martino e Artale. Sembrava un progetto fuori portata della giovane associazione. I soci erano scoraggiati finché, in una riunione, non si è pensato di realizzare la presa del castello non più dal vivo, in piazza, ma sulla carta stampata come fumetto. Del progetto si è preso cura Alberto Camera. Per prima cosa ha contattato Enrico Blanco (autore della sceneggiatura), il quale ha aderito all’iniziativa con entusiasmo. Dopodiché si è passato a contattare dei professionisti per i disegni e le rifiniture del fumetto. La copertina è stata realizzata da Luigi Siniscalchi, in arte Sinis, noto agli appassionati del settore, per essere stato uno dei disegnatori di Dilan Dog e di Martin Mystère (è stata pubblicata una sua intervista in un precedente numero di Creattivamente). Giuseppe D’Elia si è occupato del Lettering e dei disegni, mentre la sceneggiatura è stata curata da Michele Assante del Leccese. Infine, l’elaborazione grafica e l’impaginazione sono state realizzate da Andrea Giuffrida. Alla vista delle prime tavole i soci di CreAttiva sono rimasti a bocca aperta. I disegni sono bellissimi; gli autori hanno fatto veramente un ottimo lavoro. La presa del castello ha finalmente ripreso vita! Il fumetto sarà presentato ufficialmente quanto prima con un evento ad hoc, ovviamente ad Acicastello. Il volume sarà allegato nel mensile Creattivamente. Godiamoci, quindi, questa lettura nella speranza di rivedere cavalli, dame e cavalieri animare le vie e la piazza di Acicastello.

LA PRESENTAZIONE DEL FUMETTO - GUARDA I VIDEO

PAGINA UFFICIALE SU FACEBOOK

La Presa del Castello: dalla rappresentazione teatrale al fumetto

di Antonio Maresca

Molti si ricorderanno che una volta c’era un appuntamento imperdibile nelle estati castellesi: la presa del castello. La rappresentazione racconta la vittoria da parte di Re Martino ai danni d’Artale d’Alagona. Lo spettacolo iniziava, quando, squilli di trombe e rulli di tamburo annunziavano l’arrivo degli eserciti. I soldati sfilavano per alcune vie del paese, fino ad incontrarsi sotto il maniero. La piazza Castello si trasformava in uno spettacolare campo di battaglia, con tanto di cavalieri al cavallo. Alla fine delle ostilità, il castello assediato era “incendiato”. La spettacolarità della rappresentazione era un’ottima attrazione per i turisti, senza trascurare il valore culturale dell’evento, che recuperava un’antica tradizione culturale. Nel 1997 anche gli atleti delle Universiadi, ebbero modo di godere di uno spettacolo unico nel suo genere. La storia prende spunto da fatti che accaddero in Sicilia alla fine del XIV secolo. Re Martino il giovane diventa sovrano della Sicilia, una volta sposatosi con Maria D’Aragona. Alcuni nobili Siciliani insorgono contro il sovrano, reclamando la propria indipendenza. Tra questi c’è Artale II d’Alagona signore di Catania e delle terre e d’Aci, con influenze in buona parte della Sicilia orientale. Re Martino riesce a piegare tutti gli oppositori, tranne Artale, ma costringe quest’ultimo a rifuggiarsi nella rupe castellese. E proprio da quest’assedio, iniziato nel giugno del 1393, che inizia la storia. Artale resisterà a lungo. Tra battaglie e contrattazioni varie, solo nel 1396, Re Martino riuscirà a conquistare il maniero, e ad avere la meglio sul proprio avversario. L’opera è stata scritta da Enrico Blanco che ha tratto spunto da un libretto del 1821, quasi omonimo nel titolo, attribuito al vicario castellese, don Mauro Nicolosi. Da molte estati la presa del castello non è più organizzata. I castellesi, ogni bella stagione, sperano, purtroppo invano, di sentire trombe e tamburi che annuncino l’arrivo degli eserciti per immergersi in un’ atmosfera tipicamente medievale. Non mancano certo le persone né la volontà per allestire lo spettacolo, ma l’amministrazione comunale non ha le opportune risorse economiche. L’associazione culturale CreAttiva ha sempre pensato di far rivivere la battaglia tra Martino e Artale. Sembrava un progetto fuori portata della giovane associazione. I soci erano scoraggiati finché, in una riunione, non si è pensato di realizzare la presa del castello non più dal vivo, in piazza, ma sulla carta stampata come fumetto. Del progetto si è preso cura Alberto Camera. Per prima cosa ha contattato Enrico Blanco (autore della sceneggiatura), il quale ha aderito all’iniziativa con entusiasmo. Dopodiché si è passato a contattare dei professionisti per i disegni e le rifiniture del fumetto. La copertina è stata realizzata da Luigi Siniscalchi, in arte Sinis, noto agli appassionati del settore, per essere stato uno dei disegnatori di Dilan Dog e di Martin Mystère (è stata pubblicata una sua intervista in un precedente numero di Creattivamente). Giuseppe D’Elia si è occupato del Lettering e dei disegni, mentre la sceneggiatura è stata curata da Michele Assante del Leccese. Infine, l’elaborazione grafica e l’impaginazione sono state realizzate da Andrea Giuffrida. Alla vista delle prime tavole i soci di CreAttiva sono rimasti a bocca aperta. I disegni sono bellissimi; gli autori hanno fatto veramente un ottimo lavoro. La presa del castello ha finalmente ripreso vita! Il fumetto sarà presentato ufficialmente quanto prima con un evento ad hoc, ovviamente ad Acicastello. Il volume sarà allegato nel mensile Creattivamente. Godiamoci, quindi, questa lettura nella speranza di rivedere cavalli, dame e cavalieri animare le vie e la piazza di Acicastello.

Sabato 28 e Domenica 29 Luglio alle ore 20,00, il porticciolo di Aci Castello, incastonato tra la splendida cornice del mare blu cobalto e lo sfondo del castello Normanno, si animerà di luci multicolori, voci e musica grazie all’attività dei membri dell’Associazione Culturale “CreAttiva” che organizza la 3^ edizione della “SAGRA DELLA MASCULINA”. Verrà offerto agli intenditori degli antichi sapori e agli appassionati della buona cucina un menù composto da alici arrostite, fritte e a beccafico, il tutto innaffiato da buon vino bianco locale.
GUARDA IL VIDEO

Sabato 28 e Domenica 29 Luglio alle ore 20,00, il porticciolo di Aci Castello, incastonato tra la splendida cornice del mare blu cobalto e lo sfondo del castello Normanno, si animerà di luci multicolori, voci e musica grazie all’attività dei membri dell’Associazione Culturale “CreAttiva” che organizza la 3^ edizione della “SAGRA DELLA MASCULINA”. Verrà offerto agli intenditori degli antichi sapori e agli appassionati della buona cucina un menù composto da alici arrostite, fritte e a beccafico, il tutto innaffiato da buon vino bianco locale.

GUARDA IL VIDEO

Un calcio lontano dalla realtà: i casi De Laurentiis e Balotelli
di Diego Vitale
“C’è crisi”, “bisogna risparmiare su tutto”, “Non si riesce neanche ad arrivare a metà del mese con questi stipendi”. Sono frasi e fatti che sentiamo praticamente ogni giorno in qualsiasi luogo della nostra Italia, e, a dire il vero, un po’ in tutto il mondo che prima si vantava di essere nella ricchezza. Ma la crisi, il bisogno di risparmiare, ecc., non valgono proprio per tutti. Basti pensare al mondo del calcio, ricco harem dove i problemi della gente comune non si sentono. O meglio si sentono solo le gente comune non va allo stadio o non guarda le partite in tv, finanziando più o meno inconsapevolmente questo harem dorato. Casi di questi mesi ne possiamo elencare tanti: dal passaggio dell’esterno Bale dal Tottenham al Real Madrid per ben 100 milioni di euro, all’acquisto dell’Inter, società ampiamente indebitata, da parte del magnate indonesiano Thoir per svariati milioni di denari. Senza dimenticare il rinnovo contrattuale di Cristiano Ronaldo (più di 30 mila euro al giorno, più o meno quando prende un impiegato in 3 anni!) e i svalvolati contratti milionari che aziende (spesso anche in crisi) propongono alle società calcistiche per mettere il proprio marchio in una maglietta. Un calcio, dunque, ben distante dalla realtà. Ed è proprio su questa scia “pazza” che si instaurano gli ultimi due casi, uno che riguarda il patron del Napoli Aurelio De Laurentiis, l’altro il discusso campione del Milan Balotelli. Il presidente del Napoli è salito alle cronache per aver apertamente dichiarato che riceve troppo “poco” dalla Uefa e della Fifa: “I miei colleghi si accontentano di un premio Champions di 40 milioni di euro, io ne vorrei 200!”, pare abbia dichiarato. Per fare che?, verrebbe da dire. Per dare due calci ad un pallone per massimo 14 gare stagionali? Ma siamo impazziti? Se una azienda operante in qualsiasi altro campo dello scibile umano raggiunge grandiosi risultati, mica gli Stati nazionali gli devolvono premi qualità! Sorvoliamo, magari è stato uno dei tanti abbagli di De Laurentiis. Ma il rincaro della dose è ancora più clamoso: “La Fifa dovrebbe pagare 1 milione di euro per ogni partita dei nazionali.  Blatter non può fare il furbo sfruttando gli sforzi dei club”. Sforzi del club? Ma di che sforzi parla il buon Aurelio? Essere convocati in una nazionale dovrebbe essere un onore, non uno sforzo, anche per i club di appartenenza del giocatore convocabile. De Laurentiis se, come ha ammesso lui stesso, fino al 2004 non sapeva niente di calcio, ha invece fatto in fretta a conoscere gli sconfinati guadagni del dio pallone. Un consiglio: Aurelio accontentati dei  40 milioni di euro, che se la crisi colpisce anche il calcio non ne vedrai neanche uno! E passiamo a Balotelli. Quante volte si è perdonato questo viziato del calcio nostrano? Tante, cose che ad un qualsiasi dipendente di qualsiasi altra azienda di qualsivoglia professione se le sogna. Noi, comuni mortali, rischiamo il licenziamento anche solo se ritardiamo 10 minuti ad arrivare la mattina al lavoro, magari perché il posteggio proprio non si trovava o nostro figlio non ne voleva sapere di essere lasciato a scuola. A Balotelli, solo perché ha un piede buono e fa vendere magliette con su scritto il suo nome, si perdona tutto. In questi giorni se la sta prendendo con tutti, dall’arbitro al suo allenatore, dai giornalisti ai suoi compagni di squadra. Risultato: magari gli aumentano pure il contratto. Solo per farlo stare calmo, e per far star calmo il furbastro del suo agente, quel Mino Raiola che tanto spadroneggia nelle trattative calcistiche. Ora si cerca di rimediare affidando a Balotelli un tutor: gli farà bene? La speranza è l’ultima a morire, come si dice. Dalle mie parti invece vige il detto: “Cu nasci tunnu non po moriri quadrato”.

Un calcio lontano dalla realtà: i casi De Laurentiis e Balotelli

di Diego Vitale

“C’è crisi”, “bisogna risparmiare su tutto”, “Non si riesce neanche ad arrivare a metà del mese con questi stipendi”. Sono frasi e fatti che sentiamo praticamente ogni giorno in qualsiasi luogo della nostra Italia, e, a dire il vero, un po’ in tutto il mondo che prima si vantava di essere nella ricchezza. Ma la crisi, il bisogno di risparmiare, ecc., non valgono proprio per tutti. Basti pensare al mondo del calcio, ricco harem dove i problemi della gente comune non si sentono. O meglio si sentono solo le gente comune non va allo stadio o non guarda le partite in tv, finanziando più o meno inconsapevolmente questo harem dorato. Casi di questi mesi ne possiamo elencare tanti: dal passaggio dell’esterno Bale dal Tottenham al Real Madrid per ben 100 milioni di euro, all’acquisto dell’Inter, società ampiamente indebitata, da parte del magnate indonesiano Thoir per svariati milioni di denari. Senza dimenticare il rinnovo contrattuale di Cristiano Ronaldo (più di 30 mila euro al giorno, più o meno quando prende un impiegato in 3 anni!) e i svalvolati contratti milionari che aziende (spesso anche in crisi) propongono alle società calcistiche per mettere il proprio marchio in una maglietta. Un calcio, dunque, ben distante dalla realtà. Ed è proprio su questa scia “pazza” che si instaurano gli ultimi due casi, uno che riguarda il patron del Napoli Aurelio De Laurentiis, l’altro il discusso campione del Milan Balotelli. Il presidente del Napoli è salito alle cronache per aver apertamente dichiarato che riceve troppo “poco” dalla Uefa e della Fifa: “I miei colleghi si accontentano di un premio Champions di 40 milioni di euro, io ne vorrei 200!”, pare abbia dichiarato. Per fare che?, verrebbe da dire. Per dare due calci ad un pallone per massimo 14 gare stagionali? Ma siamo impazziti? Se una azienda operante in qualsiasi altro campo dello scibile umano raggiunge grandiosi risultati, mica gli Stati nazionali gli devolvono premi qualità! Sorvoliamo, magari è stato uno dei tanti abbagli di De Laurentiis. Ma il rincaro della dose è ancora più clamoso: “La Fifa dovrebbe pagare 1 milione di euro per ogni partita dei nazionali.  Blatter non può fare il furbo sfruttando gli sforzi dei club”. Sforzi del club? Ma di che sforzi parla il buon Aurelio? Essere convocati in una nazionale dovrebbe essere un onore, non uno sforzo, anche per i club di appartenenza del giocatore convocabile. De Laurentiis se, come ha ammesso lui stesso, fino al 2004 non sapeva niente di calcio, ha invece fatto in fretta a conoscere gli sconfinati guadagni del dio pallone. Un consiglio: Aurelio accontentati dei  40 milioni di euro, che se la crisi colpisce anche il calcio non ne vedrai neanche uno! E passiamo a Balotelli. Quante volte si è perdonato questo viziato del calcio nostrano? Tante, cose che ad un qualsiasi dipendente di qualsiasi altra azienda di qualsivoglia professione se le sogna. Noi, comuni mortali, rischiamo il licenziamento anche solo se ritardiamo 10 minuti ad arrivare la mattina al lavoro, magari perché il posteggio proprio non si trovava o nostro figlio non ne voleva sapere di essere lasciato a scuola. A Balotelli, solo perché ha un piede buono e fa vendere magliette con su scritto il suo nome, si perdona tutto. In questi giorni se la sta prendendo con tutti, dall’arbitro al suo allenatore, dai giornalisti ai suoi compagni di squadra. Risultato: magari gli aumentano pure il contratto. Solo per farlo stare calmo, e per far star calmo il furbastro del suo agente, quel Mino Raiola che tanto spadroneggia nelle trattative calcistiche. Ora si cerca di rimediare affidando a Balotelli un tutor: gli farà bene? La speranza è l’ultima a morire, come si dice. Dalle mie parti invece vige il detto: “Cu nasci tunnu non po moriri quadrato”.

salve desideravo sapere la data della sagra della masculina — Chiesta da Anonimo

L’evento è stato annullato ma già stiamo lavorando per il prossimo anno.